Un ponte su un oceano di memoria

Gli alunni della classe IIIA della scuola secondaria di primo grado del nostro Istituto, nel laboratorio pomeridiano di Cultura Veneta, impegnati già da due anni con il Lunario de la Valpolesela, quest’anno hanno realizzato una storia illustrata dal titolo “Un ponte su un Oceano di memoria”.

L’idea è nata da una domanda sollevata in classe sul perché Fumane è gemellato con Urdinarrain – Argentina, Paese così lontano dalla nostra realtà.

Sono state aperte scatole che contenevano fotocopie di documenti, lettere di emigrati, vecchie fotografie, materiale conservato da chi più di vent’anni fa ha voluto mettersi sulle tracce di lontani parenti emigrati in Argentina. E’ stata, inoltre, ascoltata l’esperienza diretta riportata dalla nostra compaesana Franca Chesini, che volendo ricostruire i movimenti dei propri parenti emigrati, è stata tra i promotori della realizzazione del gemellaggio tra i due Paesi. Si sono avuti contatti con una ragazza argentina discendente da emigrati provenienti dal nostro territorio, orgogliosa delle sue radici italiane e fumanesi. E’ nata così questa storia, che con piacere gli studenti condividono con tutti voi.

L’insegnante Nicoletta Zantedeschi.

Ecco il link, buona lettura!

Link all'e-book

Allegati
laboratorio di Cultura Veneta